Il Flusso della Produzione

Home Su

Il contenuto di questa pagina è assolutamente provvisorio e privo di validità

Il concetto di flusso nella produzione

Per flusso della produzione si intende la quantità di energia, di materia e di informazione che è contenuta nelle macchine che gestiscono il processo nell'unità di tempo. Sebbene si tratti di quantità di natura diversa e spesso non trasformabili una nell'altra, il modo in cui queste si muovono nel processo produttivo influenza le caratteristiche della produzione. 

Sistemi di produzione continui: Il funzionamento è spesso caratterizzato da leggi di bilancio energetico e chimico. Le variabili (informazioni) che lo caratterizzano evolvono in modo continuo, così come le quantità di energia contenute nel sistema si trasformano da elettriche in meccaniche secondo leggi nel tempo continuo.

Un sistema da controllare che evolve in modo continuo nel tempo è rappresentato nella Teoria dei Sistemi da una legge del tipo:

(1)

x(t) = f(x(t), u(t), t)

(2)

y(t) = g(x(t), u(t))

dove f rappresenta la legge fisica variabile nel tempo t che regola l'evoluzione dello stato x in funzione dell'ingresso u(t) variabile nel tempo, g rappresenta il funzionale che lega lo stato attuale del sistema x e l'ingresso u ad un'uscita misurata y. Come si può facilmente intuire, le funzioni f e g sono tutt'altro che espressioni matematiche semplici, anzi, sono spesso leggi fisiche non ricollegabili in modo esatto ad alcuna espressione matematica nota. Ovviamente, molte approssimazioni possono essere addotte per semplificare le due leggi riportate, alcune delle quali sono particolarmente efficaci e vicine al comportamento reale del sistema in oggetto.

Per fare un esempio, la potenza fornita da un motore è spesso condizionata da tanti di quei fattori (temperatura, stato attuale) in modo così differente che spesso ci si serve di tabelle che esprimono in modo approssimativo il rendimento del sistema in funzione delle condizioni operative per ricavare un comportamento di massima del motore.

Specifica sul flusso di produzione

In realtà, quando è necessario progettare ex-novo un sistema di automazione molto complesso, la sintesi del controllo del processo di automazione viene decomposto in due sezioni,  che risolve il problema di controllo della singola macchina, l'altra che risolve il problema di interazione e sincronizzazione delle macchine. 

La prima parte può essere considerata indipendente funzionalmente dalla seconda, ma da questa è soggetta a requisiti di qualità e rapidità di evoluzione che compromettono la qualità e la velocità del sistema complessivo. La seconda parte è funzionalmente dipendente dalla prima ma detta i requisiti su questa, in quanto, a meno di parallelismi nel processo di produzione, ognuna delle macchine che compone il processo di automazione è parte di una catena che se interrotta sospende il ciclo di automazione. 

dalla cui qualità di interazione viene prodotto  , supponendo che la sintesi del controllo della singola macchina sia stato già risolto.  

On Working 

Questa pagina è stata aggiornata il 10/03/01.

Leonardo Daga's Warehouseâ, http://leonardodaga.insyde.it
Send any Comments to: leonardo.daga@gmail.com